Sfogliato da
Mese: Dicembre 2011

VENERDI 13 GENNAIO INCONTRO CON LA S.C.LUPARENSE

VENERDI 13 GENNAIO INCONTRO CON LA S.C.LUPARENSE


Venerdi 13 gennaio 
presso la nostra Sede si è svolto un piacevolissimo incontro con gli amci
presidente e rappresentanti della
S.C. Luparense di Padova
quasi un “gemellaggio” con scambio
di doni gagliardetti e soprattutto di preziose informazioni e consigli sulla comune passione.
La S.C. Luparense il 15 – 16 e 17 giugno p.v.
effettuerà una gita cicloturistica nella nostra zona

per visualizzare il programma “Gita Luparense a Como”
clicca  QUI

PATAGONIA TOUR 2012 – RIENTRATO IL NS. GRUPPO

PATAGONIA TOUR 2012 – RIENTRATO IL NS. GRUPPO

Link articolo su la Provincia 28/02/2012
Clicca: Qui

UN BENTORNATO A TUTTI I PARTECIPANTI!!!

“Tierra del Fuego” ultima tappa della spedizione da Tolhuin a Ushuaia – immagini gentilmente offerte
da “Patagonia Biking” e  “Mariano Lorefice”

17 Febbraio La Spedizione è arrivata a Ushuaia!!!
Foto “Fresche fresche” dalla Terra del Fuoco

Leggi tutto Leggi tutto

Camminata nel Parco Spina Verde 18 Dicembre 2011

Camminata nel Parco Spina Verde 18 Dicembre 2011

Per quanto riguarda la passeggiata riassumo brevemente il programma, poi venerdi sera verrò in sede se qualcuno ha qualche altra domanda.

Ritrovo ore 9,00 parcheggio di Rebbio, raggiungiamo (in auto) Cavallasca (dove parcheggiamo) alla Chiesetta dei Pittori e da qui ci incamminiamo, presumibilmente alle 9,30 direzione Sorgente del Seveso, Trincee e Scala del Paradiso.
Da questa zona sconfiniamo in Svizzera, ci dirigiamo al punto Panoramico ( vediamo come è il passo dei partecipanti) o altrimenti direttamente alla Sosta del Fungiatt.
Dalla partenza avremo impiegato circa 2 ore, considerando soste varie e andatura tranquilla. Qui mangiamo il panettone,successivamente  dopo circa 10 minuti di sentiero in discesa rientriamo in Italia dal Punto estremo sud della Svizzera.
Da qui ho calcolato altri 20 minuti, vedrò al momento il percorso da fare per il rientro in base all’orario o al grado di stanchezza dei partecipanti. Il percorso è vario, prevalentemente pianeggiante, con qualche breve salita e discesa, ma niente di esagerato o pericoloso.
Ho cercato di evitare al massimo le difficoltà per dare a tutti la possibilità di percorrerlo, l’unica difficoltà è data dal tempo di percorrenza perchè quanto ho indicato occorre tutto. Sono un po’ meno di 8 km .
Mi raccomando le scarpe almeno con un minimo di tassellatura sulla suola, non servono gli scarponi ma nemmeno le scarpe da passeggio.
Stando alle previsioni non dovrebbe piovere, speriamo venga un po’ di gente, se piace si puo’ fare ancora.
Il Parco ha parecchi percorsi e posso proporre altri itinerari.
Vedremo, iniziamo con domenica intanto !
Ciao ci vediamo venerdi sera Mauro